Rita El Khayat

image001Rita (nome arabo Ghita) El Khayat è nata a Rabat il 1944. Prima donna araba plurinominata come candidata al Premio Nobel per la Pace 2008, è considerata una tra le più importanti intellettuali del Marocco e del Maghreb. Come scrittrice, etno-psichiatra, antropologa e scienziata, ha pubblicato numerose opere sull’universo della psichiatria e sulla condizione esistenziale delle donne nel mondo arabo. Nel 1999 è stata la prima donna nella storia del Marocco a scrivere una lettera a un sovrano per contrastare un movimento islamista e reazionario che voleva il ritorno a casa delle donne.

È anche stata la prima donna giornalista, voce femminile e produttore cinema-radio-televisivo presso l’emittente Televisiva Marocchina (Rabat) e il Centro Cinematografico Marocchino (Rabat), 1972-1977. Decorata Cavaliere dell’Ordine al Trono Alouite (1995) e ‘Wissam delle Arti e delle Lettere’ (2008). Nel 1999 fonda l’Association Aïni Bennaï per diffondere la cultura in Marocco e nel Maghreb e nel 2000 anche le Editions Aïni Bennaï. Nel 2006 ha ricevuto la cittadinanza onoraria italiana come figura d’eccellenza che si è distinta nel nostro Paese per meriti speciali in campo sociale, scientifico e culturale.

Per la Di Felice Edizioni ha pubblicato Aïni, Amore mio. La defigliazione (Collana «Gli Occhi del Pavone», 2014).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...