Dante Marianacci e Ivan D’Alberto al FLA di Pescara

Grande riscontro del pubblico durante le due presentazioni al FLA 2017, a Pescara. La prima si è svolta giovedì 9 novembre, alle ore 18.00 a Casa d’Annunzio a Pescara, con il il volume “Dante Marianacci. Gli scenari della mente. Piccola antologia critica”, curato da Simone Gambacorta, una raccolta di 33 contributi critici, tra recensioni, articoli e brevi saggi dedicati all’ultimo libro di poesie dell’autore, dal titolo “Scenari della mente”. Sono intervenuti, oltre all’autore Marianacci, il curatore del volume Simone Gambacorta, Andrea Gialloreto, docente di letteratura italiana contemporanea all’Università d’Annunzio e l’editrice Valeria Di Felice. A conclusione dell’incontro, è intervenuta la nota scrittrice Simonetta Agnello Hornby. Dante Marianacci ha letto  alcuni suoi testi poetici con l’intermezzo musicale a cura di Arianna Di Pasquale, allieva del Conservatorio Luisa d’Annunzio.

Il giorno dopo, venerdì 9 novembre alle ore 18.00 al Circolo Aternino Ivan D’Alberto ha incontrato un numeroso pubblico per presentare il suo volume “Tutto è iniziato prima”, un interessante lavoro sulle gallerie di Pescara dal 1955 al 1975.

All’incontro è intervenuta la giornalista Alessandra Angelucci, direttrice della collana Fili d’Erba della Di Felice Edizioni.

Annunci

La foresta delle magus a L’ARCA

22550139_10213266112874708_3211528012468418582_o

Da sx: la giornalista A. Angelucci, l’editrice V. Di Felice, gli autori M. G. Tiberii e R. Di Francesco.

Venerdì 13 ottobre alle 17 a Teramo (L’Arca – Laboratorio per le arti contemporanee, Largo San Matteo) è stato presentato il romanzo La foresta delle magus di Romolo Di Francesco e Maria Grazia Tiberii (Di Felice Edizioni), con il patrocinio del Comune di Teramo.

All’incontro sono intervenuti gli autori, l’editrice Valeria Di Felice, la giornalista Alessandra Angelucci.

Edoardo Puglielli

Edoardo Puglielli è insegnante di filosofia e scienze umane, attualmente assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli studi di Roma Tre. Tra le pubblicazioni più recenti segnaliamo: Percorsi per la didattica della storia, della filosofia e delle scienze umane. I lavoratori italiani emigrati negli Stati Uniti e la Grande Guerra. Lettere, documenti, articoli (Società Filosofica Italiana – Sezione Giuseppe Capograssi, Sulmona 2016), Oscar Fuà. Patriota della Brigata Maiella (Lupi Editore, Sulmona 2016), La scuola italiana dall’Unità al fascismo 1861-1941 (Lupi Editore, Sulmona 2016), Pedagogia e politica in Dina Bertoni Jovine (Neo Edizioni, Castel Di Sangro 2014), Il movimento anarchico abruzzese 1907-1957 (Textus, L’Aquila 2010), Sindacato e politica nelle ferrovie d’Abruzzo 1894-1924 (Ires Abruzzo, Pescara 2010).

Per la Di Felice Edizioni ha pubblicato, insieme ad Alfredo Fiorani, I prigionieri di guerra austro-ungarici nei campi di concentramento italiani (Collana «Saggistica», 2017).

Pietro Verna

pietro verna

Pietro Verna nasce a Bari il 2 aprile 1986. Nel 2009 si laurea presso la Facoltà di Scienze dell’Educazione e della Formazione all’Università degli Studi di Bari, discutendo una tesi dal titolo Le figure femminili nei testi di Fabrizio De Andrè.
Contrario alla banalità e appassionato della scrittura, approfondisce gli studi musicali, lasciandosi nel frattempo accarezzare dall’influenza di artisti del calibro di F. De Andrè; V. Capossela; I. Fossati; J. Barbieri; G. Testa. Amante della musica francese, etnica e mediterranea.
Nell’aprile del 2012 ultima l’autoproduzione del suo primo disco di inediti, dal titolo Ritratti. Il 4 novembre esce il suo secondo disco A piedi nudi, prodotto dalla Digressione Music, di Molfetta (BA).

Per la Di Felice Edizioni ha pubblicato Mia (Collana «Note di rinascenza», 2017).